Un’estate all’insegna dell’eco-sostenibilità

La Event Way si aggiudica il bando per la campagna informativa sull’estensione del nuovo sistema di raccolta differenziata in 5 Municipi di Roma.

Diffondere una cultura ecologista attuando una rivoluzione dal basso, partendo dai cittadini e dalla loro quotidianità, evitando comportamenti sbagliati tale da far comprendere loro che la raccolta differenziata è indispensabile per risolvere il problema delle discariche.

Parliamo di Segway PT e rispetto per l’ambiente e, ancora una volta di comunicazione sostenibile, quella che l’Ama SpA, l’azienda municipalizzata che gestisce i rifiuti della Capitale, ha affidato alla Event Way per diffondere il nuovo modello di raccolta differenziata.

Sulla falsa riga del progetto pilota svoltosi nel III Municipio lo scorso novembre, è arrivata in altre tre nuove circoscrizioni di Roma, dal 15 giugno al 26 luglio, la campagna di comunicazione apripista della nuova raccolta differenziata nei Municipi IX, XVIII e I.

Dai dati raccolti è emerso che in soli 30 giorni di servizio, gli informatori hanno contattato circa 100.000 persone distribuendo più di 45.000 materiali informativi tra brochures, calendari e guide per le famiglie oltre ai 3.000 sacchetti di compost, fertilizzante naturale derivante dal compostaggio degli scarti alimentari, distribuito gratuitamente ai visitatori in uscita del centro commerciale Euroma2.

A bordo dei Segway PT, gli informatori hanno presidiato le principali vie dei Municipi interessati, oltre il centro commerciale Euroma2, appartenente alla circoscrizione del IX Municipio, sensibilizzando l’utenza durante la loro visita alla struttura. Inoltre, dal 9 al 14 luglio al piano terra del centro alcuni animatori-informatori hanno allietato le visite delle famiglie attraverso attività ludico-didattiche quali: Giro e Riciclo, Getta il rifiuto ed Ama eco-games.

A partire da settembre la campagna di comunicazione continuerà in nuovi Municipi: l’ex XV e l’ex VIII così da estendere il sistema di raccolta differenziata a tutta la città e raggiungere l’obiettivo, entro il 2014, del 65% di differenziata.